Cos’è veramente il “CHIP” di cui parla il Grillino Bernini: un grandissimo malinteso linguistico.


Ha creato non poca polemica, l’intervista di Paolo Bernini, neo eletto deputato del Movimento 5 Stelle, concessa a Ballarò, nella quale il grillino racconta la sua passione per la politica (nata dalla visione del documentario complottista Zeitgeist) e la sua attenzione verso la tutela dei diritti umani, minacciati dall’avvento del Nuovo Ordine Mondiale (o New World Order) attraverso da una serie di provvedimenti di restrizione delle libertà individuali.
Tra queste, il grillino ci segnala, non con poca confusione, che:

“In America hanno già iniziato a mettere i microchip all’interno del corpo umano, per registrare, per mettere i soldi, e quindi è un controllo di tutta la popolazione. Quelle persone che se lo fanno iniettare non sanno a cosa vanno incontro. Con internet, visto che molte coscienze si stanno svegliando, queste verità stanno venendo fuori, e infatti noi del Movimento 5 Stelle usiamo molto Internet, siamo coscienti di questa cosa”.

Io ho vissuto fino a 3 mesi fa in America, e micro chip non ne ho visti. So che, volontariamente, si possono impiantare chip di diverso tipo (anche di tipo farmacologico) ma niente di tutto questo è obbligatorio, e soprattutto non è assolutamente previsto dalla riforma sanitaria di Obama (e chi vi scrive non è assolutamente una fan del Presidente).
Vediamo quindi come smontare questa bufala:
1. Questa è la famosa riforma sanitaria di Obama, il documento 3962, tratto dal sito del Governo Americano. Si tratta di oltre 1000 pagine, non potendo leggerlo tutto, facciamo una ricerca per parola scrivendo “Chip”.
2. Troviamo ben 84 risultati. Porca miseria, vuoi vedere che questi “chip” sono davvero previsti?
3. Arriviamo all’indice, che ci riporta il primo risultato della ricerca CHIP.
Screen Shot 2013-03-06 at 11.42.57

E ora si ride. Chip non è altro che l’acronimo per Children’s Health Insurance Program, un programma di assistenza sociale pensato per i bambini americani appartenenti alle famiglie meno abbienti.
Ecco il link del governo che spiega il programma CHIP: http://www.medicaid.gov/medicaid-chip-program-information/by-topics/childrens-health-insurance-program-chip/childrens-health-insurance-program-chip.html

Quindi, almeno nella famosa riforma sanitaria di Obama non abbiamo trovato nessun chip, ma solo C.H.I.P.
Insomma, sicuramente il neo deputato non era in malafede, ma, come molti altri, dovrebbe informarsi meglio. In rete si trova davvero di tutto, bisogna arrivare a delle fonti affidabili prima di costruire teorie inverosimili.

*Update per chi mi segnala che in altri documenti governativi si sente parlare di “class  device that is implantable 4 life-supporting, or life-sustaining (…)”

Ebbene, anche in questo caso si tratta di misunderstanding internazionale: un dispositivo che è impiantabile in un corpo, e il cui ruolo è di “sostegno alla vita” cosa mai sarà? Un pace maker per esempio, o un defibrillatore cardiaco impiantabile. Di nuovo, tutto spiegato con la forza della traduzione (e della buona volontà).

Elisa Serafini

——
Tutti i diritti sono riservati.

Annunci

17 pensieri su “Cos’è veramente il “CHIP” di cui parla il Grillino Bernini: un grandissimo malinteso linguistico.

  1. Luca ha detto:

    C’è anche questo discorso di Obama, in cui viene estrapolata la famosa frase “everyone has to chip in”. E che molti, anche negli US, hanno interpretato in maniera differente.

    Basta guardare il video. Certamente per gli stranieri diventa più difficile capire “We can’t balance the budget […] everyone has to chip in”. Però basta leggere un dizionario.

  2. Jck ha detto:

    Nessuno infatti pensa che fosse in malafede, ma che sia un ignorante che crede alla prima cosa che legge/vede su internet senza verificare!

  3. elisaserafini ha detto:

    “Implantable life-supporting device” significa che e’ un dispositivo che ti permette di vivere, come ad esempio, un pace maker o un defibrillatore impiantabile.

  4. myPick ha detto:

    Aridaje! Ma quante volte te lo deve specificare?? XD
    Grazie Elisa, ora ho un semplice link da dare a qualche amico grillino e complottista, anzichè ripetere sempre le stesse cose! 🙂

  5. ermex t-shirt ha detto:

    no ragazzi, esiste, c’è anche la pubblicità, nn posso linkarla perchè sto con il telefono e nn sò capace, si è vero gira molta fantapolitica ma l’obiettivo di togliere il contante e controllare tutti i movimenti è reale

  6. zcavalla ha detto:

    Esistono diverse ipotesi di chip da implantare. Lo scopo dichiarato sarebbe di consentire al medico di accedere immediatamente a tutta una serie di informazioni direttamente, senza dovere eseguire analisi sul paziente.
    Allo stesso modo sono allo studio da tempo tecniche di crittografia legate a chip impiantati o a parametri biomedici del corpo (impronte digitali, mappatura del flusso sanguigno e simili). Si tratta di temi biogiuridici molto delicati sui cui si ammazzano di botte specialisti di diverse materie, dai filosofi ai giuristi agli economisti agli ingegneri.
    La sensazione che ho avuto è che Bernini non fosse cosciente di queste differenze. Tuttavia non mi sento di dire che per forza tutti i grillini siano approssimativi e ignoranti. Per ora M5s rientra nella categoria del “controverso” http://chinonmuore.wordpress.com/2013/03/06/82-lassu-qualcuno-ci-sgama/

  7. Jack ha detto:

    Per cortesia non la facciamo troppo lunga questa storia.Capisco le strumentalizzazioni,ma smettiamola.Non sarà il 2013,sarà il 2014,2015 ma comunque che vi piaccia o no l’america sta imponendo all’ordine del giorno l’introduzione di questa tecnologia invasiva nella vita dell’uomo.Con le buone e poi con le cattive imporranno la loro “soluzione finale” per un controllo totale seduti comodamente da casa.
    Propaganda Microchip-spot per le televisioni americane.

  8. Tazu ha detto:

    Vorrei solo ricordare che i chip identificativi esistono già anche in Italia, e non per questo mi sento di vivere dentro un romanzo di Orwell. Le tessere sanitarie sono infatti dotate di dispositivi atti a raccogliere informazioni di CARATTERE MEDICO (fascicolo sanitario elettronico) per rendere la raccolta dell’anamnesi dei pazienti possibile anche in casi di emergenza.
    Qualcuno si sente minacciato? Io personalmente no…

  9. Luciana Grandi ha detto:

    Hitler non ebbe bisogno di impiantare nessun chip, eppure di danni all’umanità e ai singoli riuscì a farne parecchi!!!

  10. Daniele Cuzzi ha detto:

    Pagina 1505
    To facilitate analyses of postmarket safety and patient outcomes for covered devices, the Secretary shall, in collaboration with public, academic, and private entities, develop methods to— ‘‘(i) obtain access to disparate sources of patient safety and outcomes data, including— ‘‘(I) Federal health-related electronic data (such as data from the Medicare program under title XVIII of the Social Security Act or from the health systems of the Department of Veterans Affairs);
    ‘‘(II) private sector health-related electronic data (such as pharmaceutical purchase data and health insurance claims
    data); and ‘‘(III) other data as the Secretary deems necessary to permit postmarket assessment of device safety and effectiveness; and ‘‘(ii) link data obtained under clause with information in the registry.

    Classificazione dei “Covered device”
    http://www.fda.gov/MedicalDevices/DeviceRegulationandGuidance/Overview/GeneralandSpecialControls/default.htm

  11. Daniele Cuzzi ha detto:

    Mi dimenticavo il punto di connessione delle due leggi 😀

    Pagina 1502 della legge H.R. 3962

    The Secretary shall establish a national medical device registry (in this subsection referred to as the ‘registry’) to facilitate analysis of postmarket safety and outcomes data on each covered device.
    ‘‘(B) In this subsection, the term ‘covered device’— shall include each class III device;

  12. v ha detto:

    A dire il vero il grillino dice
    “Quelle persone che se lo fanno iniettare non sanno a cosa vanno incontro.”
    la frase indica evidentemente una volontarietà dell’atto. A mio avviso il grillino si esprime male, ma conosce la questione e scivola un po’ fuori contesto (si fa per dire un po’), ma non dice cose totalmente fuori dal mondo.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...