Elisa Serafini a La Gabbia


A La Gabbia abbiamo parlato di tasse, equitalia e banche.

Il mio contributo sul tema banche e casa:
Il Parlamento italiano sta per votare una legge che consente alle banche di riappropriarsi di una casa se non vengono saldate 7 rate di mutuo – anche non consecutivo- senza l’intervento di un tribunale.
È curioso constatare come questo trattamento di tutela (che in parte e è comprensibile) venga però applicato solo ad alcuni interlocutori privilegiati (le banche) e non – per esempio- ai proprietari di immobili che spesso non riescono a farsi garantire il rispetto dei contratti da inquilini “furbetti” che dimenticano di saldare saldati mesi di affitti. Da sottolineare inoltre che le banche sono diventate da poco agenzie immobiliari grazie ad una legge del Governo. Ecco, non ci sarebbe niente di male, se questo non creasse un enorme conflitto di interessi che danneggia il mercato (libero) e i consumatori. Se Unicredit vende una casa a Camilla, potrebbe obbligare Camilla ad accedere a un mutuo Unicredit (quindi non permettendo a Camilla di interpellare altri erogatori dello stesso servizio) creando quello che viene chiamato “Tying” ovvero il fenomeno per cui due diversi servizi vengono venduti insieme per obbligo. Il Tying è una violazione delle norme anti-trust e un pessimo indicatore della salute di un mercato che dovrebbe essere libero e concorrenziale, sia nei mutui, che nelle compravendite immobiliari.
Tutta la puntata in streamingelisa-serafini-la-gabbia-la7-tv

Annunci

Un pensiero su “Elisa Serafini a La Gabbia

  1. Restifar ha detto:

    Ho qualche perplessità sulla legittimità di questa norma, a prescindere dalle evidenti ripercussioni negative sul mercato immobiliare che da troppo tempo è privo di una vera regolamentazione che tuteli i cittadini. Certo per un governo come quello attuale (non diverso dai molti che l’hanno preceduto) dinanzi al problema del recupero del credito che oggi soggiace ai tempi biblici della giustizia ordinaria, la soluzione più semplice non poteva che essere questa che ha, inoltre, il vantaggio di favorire le istanze dei neoliberisti e dell’alta finanza per trasformare le banche in industrie finanziarie. Il problema vero è che la legge passerà ed il processo di trasformazione andrà avanti perché loro sono i più forti e solo una ristretta cerchia dei nostri politici hanno le idee chiare e di essi nessuno di loro è al governo.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...